ITA  |  ENG
design[in]video racconta le persone e i progetti del design italiano

Massimo Morozzi (1941-2014) architetto e designer, e' stato nel 1966 tra i fondatori di Archizoom con Andrea Branzi, Gilberto Corretti, Paolo Deganello, Dario e Lucia Bartolini. Nel 1976 con Andrea Branzi e Clino Castelli da vita a CDM (Consulenti Design Milano), con i progetti Colordinamo e Decorattivo teorizzano il Design Primario e l'attenzione si sposta sull'importanza di materiali, colori e sensanzioni. Ha collaborato e progettato per Alessi, Cassina, Driade, Edra, Fiam, Giorgetti. Dal 1987 e' art director di Edra, a cui ha dato corpo e sostanza, qualita' e sentimento, dando fondamento a un'azienda dalla storia singolare e unica tra le imprese del design-arredo. Tra i suoi progetti piu' segnificativi: il tavolo Tangram e il divano Domino per Cassina, la pentola Pasta Set per Alessi, il sistema di mobili Paesaggi Italiani e i divani Topolone, Royale e Cubista per Edra.


Anna Gili. Ritratti di animali e altre persone

Franca Helg design per Vittorio bonacina

Paolo Levaggi. La sedia di Chiavari

Alessandro Ciffo. Iperbolica

Andrea Salvetti. Sculture da fuoco

Nathalie Jean. To Be A Control Freak

Ugo La Pietra. Neoeclettismo, artigianato, autoproduzione

Life Tube

Five Beds

Tatlin

Historia Naturalis

Vermelha

Corallo

Baghdad

Mummy

Jenette

Flap Dance

Flap

Flap

Leather Works


News

Munari Politecnico. Dal 6 aprile al 7 settembre 2014. Milano, Museo del Novecento. Milano rende omaggio a uno dei pių originali e poliedrici artisti italiani. Bruno Munari č ricordato soprattutto per le sue ricerche in ambito di pedagogia infantile, product design e comunicazione grafica, ambiti nei quali ha lasciato un segno profondo, che continua a essere d'esempio per generazioni di artisti e designer.
Piero Manzoni. Dal 26 marzo al 2 giugno 2014. Milano, Palazzo Reale. 130 opere per la pių importante mostra finora dedicata al controverso artista. Manifesti, fotografie, cataloghi, lettere, filmati e documenti inediti.
Konstantin Grcic. Panorama. Dal 11 marzo al 14 settembre 2014. Basel, Vitra Design Museum. Un panorama completo del lavoro di Konstantin Grcic in questa sua prima grande personale. Grcic ha progettato un allestimento che mette in scena le sue personali visioni della vita nel mondo di domani, un pensiero radicale e profondo.
Visiona 1970: Revisiting the Future. Basel, Vitra Design Museum. 07.02.-10.06.2014. Nel 1968 e nel 1970 l'industria chimica Bayer in occasione della Fiera di Colonia noleggio' un battello ancorato sul Reno, trasformato per tutta la durata della fiera in uno show-room temporaneo, l'obiettivo era di promuovere una nuova fibra sintetica il Dralon. L'allestimento fu affidato a Verner Panton che mise in scena il suo universo fantastico. In mostra al Vitra Design Museum l'allestimento dell'edizione del 1970.
Giuseppe Panza di Biumo, Venezia, Ca' Pesaro, fino al 4 maggio.Un'omaggio a uno dei pių importanti collezionisti d'arte del XX secolo. Una selezione di opere: dall'espressionismo astratto alla pop art al minimalismo, con capolavori di Robert Rauschenberg, Franz Kline, Donald Judd, Mark Rothko, Dan Flavin, Joseph Kosuth, Richard Serra.
Č intitolato a ROSARIO MESSINA presidente di Flou e Federlegno-Arredo scomparso nel 2011, l'istituto Tecnico Superiore a Camnago, frazione di Lentate sul Seveso, il polo formativo dedicato ai giovani che, dopo il diploma della Scuola Media, vogliono specializzarsi nel settore del mobile. L'Istituto Rosario Messina intende formare la figura del Tecnico Commerciale nel settore del mobile, un esperto non solo del prodotto finito, ma anche dei materiali, tecnologia applicata e delle strategie commerciali di vendita.
MAGNUM CONTACT SHEETS. Vicenza, Palazzo Leoni Montanari, fino a domenica 11 maggio. I provini a contatto con la sequenza delle fotografie nei rullini di pellicola negativa in bianco e nero, scattati da grandi fotografi che hanno fatto la storia della fotografia. I "Contact Sheets" sono in mostra accanto alle foto scelte, quelle che poi sono state stampate e riprodotte in milioni di copie.
IL CAPPELLO TRA ARTE E STRAVAGANZA, fino al 18 maggio in mostra a Firenze alla Galleria del Costume. Dalla collezione della Galleria esemplari di note case di moda ma anche esemplari provenienti da anonime modisterie italiane e fiorentine. Il cappello diviene 'opera' d'arte, con una sua armonia estetica cui contribuiscono la conformazione scultorea, la componente cromatica e la raffinatezza ornamentale.

Emilio Tremolada 2014   |   info@designinvideo.com   |   P.I. 04169220151